ALIENS

    T-shirt tinta unita

    colori tinta unita: 100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità modern fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    colori melange : 97% cotone pettinato ringspun 3% poliestere, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità modern fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Caratteristiche:

    100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità slim fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Caratteristiche:

    Felpa unisex 75% cotone ring-spun, 21% poliestere, 4% viscosa, fettuccia a spina di pesce in contrasto sul collo, cuciture laterali. Felpata internamente.

    T-shirt Tie Dye

    T-shirt 100% cotone a tintura Tie Dye, consiste nell’annodare il tessuto, in questo modo si vanno a chiudere delle porzioni di tessuto che durante il bagno di tintura non saranno colorate, gli effetti che si ottengono sono davvero notevoli e diversi tra loro. Nastro di rinforzo sul collo, girocollo a costine, cuciture doppie sulla manica e sull'orlo inferiore. Modello unisex.

    posizione della grafica:

    L’immagine riportata, raffigura esclusivamente la dimensione e posizionamento della grafica sulla t-shirt, senza fare riferimento al colore da Voi scelto.

La t-shirt ALIENS  è dedicata all’indimenticabile film di fantascienza.

Stai cercando una t-shirt particolare con l’immagine di ALIENS? Contattaci!

Vuoi la t-shirt con la grafica di ALIENS? Sei nel posto giusto!

Un’immagine creata utilizzando l’immagine del film, unita alla frase In space no one can hear you scream.

ALIENS film diretto nel 1979 da Ridley Scott, racconta le vicende dell’equipaggio dell’astronave commerciale da traino Nostromo.

Mentre si trova sulla rotta di rientro per la Terra, Mother, il computer di bordo, intercetta una misteriosa comunicazione trasmessa ad intervalli regolari, apparentemente di soccorso e risveglia gli occupanti dall’ipersonno.
Analizzando la trasmissione scoprono un piccolo satellite da cui proviene il segnale.

Dall’astronave si sgancia una piccola navicella che scende sul satellite.
Dopo un duro atterraggio dovuto alle condizioni atmosferiche e alla superficie rocciosa, la navicella riporta qualche danno, che dovranno riparare.
Nel frattempo tre membri dell’equipaggio, il capitano Dallas, il vice Kane e la navigatrice Lambert lasciano l’astronave per esplorare l’area e data la poca distanza dal punto di trasmissione rilevato, decidono di raggiungerlo a piedi.

Scoprono un astronave dall’aspetto mai visto prima, con all’interno una forma di vita aliena fossilizzata.

All’interno di una caverna poco distante, trovano al suo interno uova di qualche creatura sconosciuta.

Nel frattempo il computer della nave intanto decifra il messaggio: è un avvertimento, non una chiamata di soccorso.

Quando una delle uova viene disturbata dal vice Kane, si schiude e un orrendo organismo, sfondando il casco, gli si attacca alla faccia.

Viene riportato sulla navicella e nonostante il divieto dell’ufficiale Ellen Ripley (Sigourney Weaver), che applicando la procedura di quarantena non apre il portello di blocco interno, l’ufficiale scientifico Ash infrange le regole del reparto e li fa entrare.
Ben presto, il viaggio di ritorno dell’equipaggio si trasformerà in una lotta alla sopravvivenza contro qualcosa di mai visto.