Rolling Stones

    T-shirt tinta unita

    colori tinta unita: 100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità modern fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    colori melange : 97% cotone pettinato ringspun 3% poliestere, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità modern fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Caratteristiche:

    100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità slim fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Caratteristiche:

    Felpa unisex 75% cotone ring-spun, 21% poliestere, 4% viscosa, fettuccia a spina di pesce in contrasto sul collo, cuciture laterali. Felpata internamente.

    T-shirt Tie Dye

    T-shirt 100% cotone a tintura Tie Dye, consiste nell’annodare il tessuto, in questo modo si vanno a chiudere delle porzioni di tessuto che durante il bagno di tintura non saranno colorate, gli effetti che si ottengono sono davvero notevoli e diversi tra loro. Nastro di rinforzo sul collo, girocollo a costine, cuciture doppie sulla manica e sull'orlo inferiore. Modello unisex.

    posizione della grafica:

    L’immagine riportata, raffigura esclusivamente la dimensione e posizionamento della grafica sulla t-shirt, senza fare riferimento al colore da Voi scelto.

Un’altra grafica dedicata ai Rolling Stones, la grande band icona della musica rock, indimenticabili per le canzoni e l’energia che ancora oggi li accompagna sul palco.

Vuoi una t-shirt o felpa unica ed originale con una grafica dedicata ai Rolling Stones, sei nel posto giusto! Contattaci!

Perchè scegliere una t-shirt o felpa con grafica Rolling Stones?

Ho ripreso una foto di Mick Jagger e Keith Richards giovanissimi all’interno di un locale, in una delle loro notti di follia,

unita al titolo di It’s only rock’n’roll, but i like it, hit tratta dall’ononimo album del 1974.

I Rolling Stones sono una delle band più importanti e una delle maggiori espressioni del rock, l’evoluzione del rock & roll anni ’50, rivisitato da loro in chiave più dura con ritmi lascivi e canto aggressivo, con continui riferimenti al sesso e con la celebrazione delle droghe pesanti.

Portano sotto i riflettori il malcontento e di conseguenza la protesta di intere generazioni, incarnando così il travagliato spirito dei grandi bluesman del passato e scegliendo una frase di una canzone di uno di questi (Muddy Waters) come nome del loro gruppo: « I’m a man… I’m a rollin’ stone »

I cinque ragazzi che un giorno sarebbero diventati le celebri pietre rotolanti sono molto diversi tra loro per provenienza ed estrazione sociale.

Lewis Brian Hopkin Jones, nato il 28 febbraio 1942 a Cheltenham nel Gloucestershire, è di origini gallesi e figlio di due insegnanti;

Michael Philip Jagger, nato il 26 luglio 1943 a Dartford nel Kent, ha un padre insegnante di educazione fisica e una madre parrucchiera;

Keith Richards nato a Dartford il 18 dicembre 1943, anche lui di origini gallesi, viene da una famiglia operaia;

William George Perks, nato il 24 ottobre 1936 a Londra, è figlio di un muratore e di una donna di servizio;

Charles Robert Watts nato a Londra il 2 giugno 1941, è figlio di un ex aviatore della RAF, assunto successivamente come macchinista presso la British Railways.

Questo è considerato il nucleo storico del gruppo, cui si deve aggiungere Ian Stewart, nato il 18 luglio 1938 a Sutton.

L’esordio ufficiale avviene in uno dei templi del rock, il Marquee di Londra, il 12 luglio 1962.

Fin dall’inizio costituiscono l’alternativa “sporca e cattiva” ai Beatles con una musica che attinge alle radici del rock’n’roll e del blues.

Nel 1969 Brian Jones venne estromesso per divergenze con il gruppo e pochi mesi dopo muore annegato nella sua piscina durante un party.