t-shirt Maria Callas

    Caratteristiche:

    Colori tinta unita: 100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità modern fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Colori Cardiff : 100% cotone pettinato tinto a freddo, colletto basso h cm 1.2 e cuciture laterali per una migliore vestibilità, peso 165 gr.
    N.B.: la tintura a freddo garantisce al capo un'aspetto vissuto e una colorazione vintage, ma è necessario lavare il capo prima di indossarlo.

    Caratteristiche:

    100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità slim fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Caratteristiche:

    Felpa unisex 75% cotone ring-spun, 21% poliestere, 4% viscosa, fettuccia a spina di pesce in contrasto sul collo, cuciture laterali. Felpata internamente.

    posizione della grafica:

    L’immagine riportata, raffigura esclusivamente la dimensione e posizionamento della grafica sulla t-shirt, senza fare riferimento al colore da Voi scelto.

la t-shirt Maria Callas con grafica esclusiva della Divina, sceglila nel colore e taglia che preferisci!

Un’immagine dedicata a Maria Callas, mito inossidabile della Musica Lirica.

Vuoi la t-shirt di Maria Callas – Love is so much better? When you are not married.

Se stai cercando una t-shirt unica ed originale, sei nel posto giusto! se vuoi maggiori informazioni sui nostri prodotti non esitare a contattarci.

Maria Callas è probabilmente la più grande icona della storia della musica.

Un’artista capace di uscire dall’ambito della lirica per diventare un personaggio pop al pari di Marilyn Monroe.

Riassumere la sua lunga vita ricca di aneddoti è complicatissimo.

Nel 1951 La Callas si trasferì a Milano e inaugurò la stagione lirica della Scala, dove trionfò nel ruolo de La Duchessa Elena ne I vespri siciliani,.

Continuando a mietere grandi successi interpretando le più grandi figure femminili della lirica: da Norma e Costanza ne Il ratto dal serraglio nel 1952, a Lady Macbeth nell’apertura della stagione 1952/1953, Gioconda nella stessa stagione, Leonora ne Il trovatore nel 1953, Medea diretta da Leonard Bernstein nella stagione 1953/1954, Lucia di Lammermoor diretta da Herbert von Karajan nel 1954, Alceste e Violetta ne La traviata diretta da Carlo Maria Giulini nel 1955.

Il 3 settembre 1957, a un ricevimento a Venezia all’hotel Danieli organizzato in suo onore incontrò per la prima volta Aristotele Onassis.

Per quella volta, il greco fu solo uno dei tanti miliardari con cui la nuova vita sociale internazionale la faceva venire a contatto.