Apocalypse Now – Napalm

    Caratteristiche:

    Colori tinta unita: 100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità modern fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Colori Cardiff : 100% cotone pettinato tinto a freddo, colletto basso h cm 1.2 e cuciture laterali per una migliore vestibilità, peso 165 gr.
    N.B.: la tintura a freddo garantisce al capo un'aspetto vissuto e una colorazione vintage, ma è necessario lavare il capo prima di indossarlo.

    Caratteristiche:

    100% cotone pettinato ringspun, soffice al tatto, struttura con busto tubolare, vestibilità slim fit, girocollo in costina 1x1, peso 150 gr.

    Caratteristiche:

    Felpa unisex 75% cotone ring-spun, 21% poliestere, 4% viscosa, fettuccia a spina di pesce in contrasto sul collo, cuciture laterali. Felpata internamente.

    posizione della grafica:

    L’immagine riportata, raffigura esclusivamente la dimensione e posizionamento della grafica sulla t-shirt, senza fare riferimento al colore da Voi scelto.

Una t-shirt dedicata ad Apocalypse Now, pellicola cult sul Vietnam.

Ho dedicato una grafica al Tenente Colonnello Kilgore in una scena indimenticabile.

Vuoi una t-shirt con grafica esclusiva di Apocalypse Now? Sei nel posto giusto!

Una grafica dedicata all’indimenticabile frase del Napalm in uno dei film culto dedicato alla guera del Vietnam.

Apocalypse Now è un film del 1979 diretto da Francis Ford Coppola.

Considerato tra i film sulla guerra del Vietnam più celebri di sempre

Apocalypse Now è una vivida rappresentazione dell’insolubile dilemma morale costituito dalla guerra.

Incentrato su diversi personaggi tra questi il colonnello Walter Kurtz (Marlon Brando) un disertore, che incarna il male, la follia e la devianza.

Il capitano Benjamin Willard (Martin Sheen) un sicario, al quale spetta la personificazione del bene, del raziocinio e del rispetto delle “regole”

E il Tenente Colonnello “Bill” Kilgore (Robert Duvall) costringe i suoi uomini a praticare il surf, fra boati e pallottole sibilanti, convinto che un attacco aereo richiesto per “bonificare” l’area dove è posizionato il mortaio che li sta minacciando possa presto rendere sicura la zona.

In effetti, dopo l’annunciato intervento da parte di una sfrecciante squadriglia di cacciabombardieri F-5, l’alto ufficiale può esultare con sollievo, rivolgendosi così a Willard:

Mi piace l’odore del napalm di mattina. Una volta, una collina, la bombardammo, per dodici ore, e finita l’azione andai lì sopra.

Non ci trovammo più nessuno, neanche un lurido cadavere di Viet.

Ma quell’odore… si sentiva quell’odore di benzina.

Tutta la collina… odorava di… di vittoria.